Referendum, Bankitalia avverte: “Attesa forte volatilità sui mercati”

Sul referendum, Bankitalia avverte: “Sono attese forte turbolenze sui mercati in corrispondenza della prima settimana di dicembre”.

Nel suo rapporto sulla stabilità finanziaria, la Banca d’Italia afferma che le scadenze elettorali che attendono al varco i paesi occidentali da qui ai prossimi mesi hanno fatto aumentare la volatilità dei mercati.

In particolare, i banchieri segnalano che l’appuntamento del 4 dicembre prossimo che chiamerà al voto gli italiani sul referendum costituzionale, è vista dai mercati con particolare apprensione: il timore degli investitori sembra essere legata alla vittoria del No, che oltre a privare l’Italia di un impianto legislativo più snello e moderno, spianerà il terreno al prevalere di forze populiste ed euroscettiche.

“L’indice generale della Borsa Italiana – spiega il rapporto – continua ad accusare la debolezza del settore bancario per il quale le valutazioni degli investitori sulla redditività permangono sfavorevoli”. Bankitalia segnala che “il differenziale tra la volatilità implicita del mercato italiano e quella dell’area euro è elevato; gli indicatori parlano di un forte aumento della volatilità attesa per il mercato italiano a ridosso della prima settimana di dicembre, in corrispondenza con il referendum sulla riforma costituzionale“.

Oltre al tema referendum, il rapporto di Bankitalia si sofferma anche sul piano Mps di cessione dei crediti in sofferenza e di aumento del capitale sociale. Secondo quanto si apprende dal rapporto, il piano Mps presenta “rischi di attuazione che derivano dalla elevata volatilità che ha di recente caratterizzato i mercati azionari” per gli appuntamenti elettorali in Europa.

Un pensiero riguardo “Referendum, Bankitalia avverte: “Attesa forte volatilità sui mercati”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code