Natale, Codacons sforna i dati: 2.8 miliardi di spesa per cibo e bevande

Il Codacons fa una stima di quanto gli italiani spendono per cibo e bevande in vista delle feste di Natale: nessuna diminuzione di spesa.

Il valore complessivo di alimenti e bevande che sono finiti sulle tavole dei consumatori italiani per il Cenone del 24 dicembre e per il pranzo di Natale ammonta a 2.8 miliardi di euro. Ad affermarlo è il Codacons, il quale sottolinea che “le famiglie quest’anno non hanno voluto rinunciare ad imbandire la tavola con pietanze e prodotti alimentari vari tipici delle feste”.

Il Codacons spiega che il settore alimentare, alla luce di questi dati, si conferma re indiscusso del Natale e non subisce alcun contraccolpo in termini di minore spesa da parte dei consumatori. Gli italiani, in pratica, preferiscono risparmiare sui regali e sugli addobbi, ma non rinunciare a mettere sulla tavola tante leccornie tipiche di questo periodo: pesce, dolci, spumanti, panettoni, torroni e frutta secca, quindi, regnano sovrani anche per quest’anno.

Dei 2.8 miliardi destinati a cibi e alimenti, un miliardo va a carne e pesce, poco più di 500 milioni vengono spesi per l’acquisto di panettoni e dolci, mentre la quota destinata alle bevande (vino, spumante e così via) sale a 550 milioni.

Il presidente del Codacons Carlo Rienzi afferma che “come ogni il rischio è rappresentato dallo spreco. Stimiamo che un 20% circa di cibi e di bevande acquistati durante il periodo delle feste finirà nella spazzatura, con una quota di spreco alimentare pari a 23 euro a famiglia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code