Yahoo cambia nome in Altaba, cda ridotto e via Mayer

Yahoo cambia pelle e si trasforma in Altaba, società di investimenti. I servizi internet passano invece nelle mani di Verizon.

Yahoo cambia pagina e prova a reinventarsi sotto un’altra identità. Con l’uscita di scena dell’amministratore delegato Marissa Mayer e del co-fondatore David Filo, nonché in vista della finalizzazione dell’intesa che porterà la società sotto il controllo di Verizon Communications, in casa Yahoo si respira aria di grande cambiamento.

Quella che fino ad oggi abbiamo sempre conosciuto come Yahoo si trasformerà infatti in Altaba e opererà come società di investimenti. Ma solo una volta che verrà definita e conclusa la cessione dei principali servizi Internet a Verizon per un importo pari a 4.8 miliardi di dollari (cessione che porterà tra le altre cose alle dimissioni di Mayer e Filo e alla contestuale riduzione del consiglio di amministrazione da 11 a 5 membri).

Praticamente è questo il futuro che si prospetta dinanzi al colosso del web dopo un periodo in cui si è provato a fare di tutto per provare a portarlo in salvo. Eppure, anche se sembra che sia stato tutto deciso, di fatto non è ancora detta l’ultima parola: l’accordo con Verizon potrebbe saltare dopo gli attacchi hacker sferrati ai sistemi di Yahoo.

Se la transazione dovesse andare in porto, invece, Altaba manterrà in suo possesso una quota del 15% di Alibaba e del 35.5% di Yahoo Japan, con un consiglio di amministrazione composto dai vari Tor Braham, Catherine Friedman, Eric Brandt, Thomas McIrney e Jeffrey Smith.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code