Il trasloco dalla A alla Z: qualche consiglio per vivere meglio questa esperienza

Traslocare è per molte persone un’attività stressante e stancante; del resto le operazioni necessarie per spostare tutto ciò che si possiede da una casa all’altra sono molte, inoltre traslocare significa anche modificare ampiamente la propria routine quotidiana, cosa che ci tocca fin nei più intimi recessi del nostro io.

Per evitare molto dello stress la cosa migliore da fare consiste nel cercare di vedere le novità in modo positivo e anche provare a prepararsi per tempo.

Cosa fare in anticipo

In molti casi il trasloco risulta stressante perché si cerca di allontanarlo dai propri pensieri, rimandando una serie di compiti all’ultimo minuto. Fare tante cose tutte assieme è fonte di stress per chiunque, organizzarsi in modo serio e preciso consente di diminuire drasticamente questo tipo di interferenze. Molte delle cose che riguardano il trasloco si possono spesso fare con grande anticipo.

Alcune settimane prima ci si può informare sul trasferimento delle utenze domestiche, che in alcune municipalità avviene con una certa lentezza. Predisporre tutti questi adempimenti con anticipo permette di non trovarsi con brutte sorprese all’arrivo nella nuova casa.

In anticipo ci si può informare anche sul costo del trasloco, richiedendo informazioni ad alcune ditte di traslochi, come ad esempio sulle pagine del sito http://aztraslochi.it/traslochi/traslochi-nazionali, dove si trovano anche numerosi consigli interessanti.

Preparare gli oggetti da spostare

Una buona cosa da fare con grande anticipo prima di traslocare consiste nell’iniziare le operazioni di imballo dei propri averi. Molti degli oggetti e delle suppellettili che abbiamo in casa infatti non ci servono ogni giorno dell’anno, ma rimangono inutilizzati a lungo.

Si tratta di abiti per stagni diverse da quella in cui siamo, attrezzature sportive o per le vacanze, suppellettili di vario genere, libri e cose varie. Tutti questi oggetti si possono inscatolare e imballare anche mesi prima del trasloco, basta avere lo spazio necessario  conservare le scatole preparate.

A tale scopo è importante trovare una zona della casa di facile accesso, ma dove le scatole non siano d’intralcio durante la giornata; uno sgabuzzino o la camera da letto degli ospiti, o anche uno studio, possono essere i locali più indicati.

Prima di cominciare ad inscatolare è anche importante cercare di eliminare tutto ciò che è superfluo, come ad esempio le attrezzature per uno sport particolare, acquistate ma ami utilizzate, o dei vestiti ormai dismessi, che sono nell’armadio solo a prendere spazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code