Draghi spinge su integrazione finanziaria: “Fondamentale per l’Euro”

Il numero uno della Bce Mario Draghi spinge verso l’integrazione finanziaria: altrimenti a rischio il sistema Euro.

Il presidente della Banca Centrale Europea, Mario Draghi, ha lanciato un nuovo appello per la realizzazione dell’unione dei mercati dei capitali tra i Paesi che compongono l’Eurozona. “L’integrazione finanziaria è imprescindibile per la moneta unica”, ha detto Draghi, ricordando come una mancata integrazione finanziaria non potrà che portare alla frammentazione dell’area Euro, così come la crisi degli ultimi anni ha ampiamente dimostrato.

Le prime basi per questa agognata integrazione finanziaria, ha sottolineato Draghi, sono state gettate con l’unione bancaria. Questa però, deve essere completata con l’unione dei mercati dei capitali, un progetto di cui si sta prendendo cura la Commissione Europea ma che sta incontrando non poche difficoltà lungo il suo cammino.

Dello stesso avviso il direttore generale della Commissione Olivier Guersant, che intervenendo alla conferenza della Bce, ha dichiarato come molte imprese europee abbiano bisogno non solo di prestiti bancari, ma anche di capitale di rischio.

Il numero uno della Bce ha sostenuto l’importanza della digitalizzazione per le banche europee, ma si è anche detto consapevole di come questo passo presenterà opportunità ma al tempo stesso anche dei rischi. Del resto lo stesso tema era stato trattato settimana scorsa dal G20 con la “benedizione” del governatore della Banca d’Inghilterra e presidente del Financial Stability Board Mark Carney. Si tratta però di un tema assai spinoso visto e considerato che laddove si parla di digitalizzazione, dietro l’angolo c’è il rischio della criminalità informatica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code