Marine Le Pen conquista la Francia: con me fuori da Ue e Nato

Marine Le Pen, candidata del Front National alle presidenziali francesi, promette, in caso di vittoria, di portare il Paese fuori da Ue e Nato.

Nel suo discorso a Lione Marine Le Pen ha voluto mettere le cose in chiaro: “Io sono la candidata della Francia del popolo contro la destra dei quattrini e la sinistra dei quattrini”. Per ingraziarsi il suo elettorato e conquistare quello che per il momento è solo elettorato potenziale, la leader del Front National ha anche annunciato che se diventerà presidente provvederà all’istituzione di due referendum.

Il primo riguarderà l’Europa: dopo la sua elezione, Le Pen negozierà l’uscita dalla moneta unica e dall’Unione Europea, ma naturalmente saranno i francesi a decidere se seguire o meno questa strada. Tale quesito presupporrà anche l’uscita di Parigi dall’Alleanza Atlantica, nell’ottica di una difesa che sarà gestita in completa autonomia.

Il secondo referendum invece sarà di natura istituzionale, e consisterà nel permettere “di introdurre la possibilità con un minimo di 500mila firme di andare alle urne per chiedere di fare una nuova legge o per bocciarne una già approvata dal Parlamento”. L’idea di fondo, in sostanza, è quella di perseguire la via dei referendum come strumento di democrazia partecipativa.

Marine Le Pen ha ricordato che “dal dibattito innescato da queste elezioni dipende il futuro della Francia come nazione libera”. Da qui, la volontà di perseguire una politica economica che strizzi l’occhio a quella fatta propria da Trump, con l’introduzione di una tassa del 3% sulle importazioni per finanziare l’aumento degli stipendi e delle pensioni più basse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code