Donald Trump insiste col Muslim Ban: nuovo ordine esecutivo?

Donald Trump si appresta a firmare un nuovo ordine esecutivo per aggirare la sospensione del Muslim Ban.

Non è da interpretarsi come una sfida diretta nei confronti della magistratura, ma piuttosto come “un ordine esecutivo nuovo di zecca” volto a far cadere lo stop al Muslim Ban tanto voluto da Donald Trump. E’ questa la ricetta a cui sta pensando la Casa Bianca per provare a portare avanti, in maniera del tutto regolare, lo stop all’ingresso negli Stati Uniti da parte di migranti provenienti da sette paesi inseriti in black list.

E’ lo stesso presidente a confermare ai giornalisti che lo seguono a bordo dell’Air Force One l’ipotesi di un nuovo ordine esecutivo sullo stesso tema, che a detta di fonti autorevoli potrebbe arrivare già tra lunedì e martedì. I repubblicani ne sono convinti: questo secondo decreto sarà inattaccabile da parte della magistratura, e quindi molto meno vulnerabile rispetto al primo che ottenne prima lo stop di un giudice di Seattle e poi un altro fermo dalla Corte d’appello del nono circuito.

“Stiamo considerando cambiamenti o altri ordini esecutivi che possano mantenere il nostro Paese sicuro dalla minaccia del terrorismo”, ha aggiunto un funzionario.

Nel frattempo però il clima di tensione non è mica sceso, anzi, negli Stati Uniti sono in corso centinaia di arresti di migranti trovati senza documenti. Anche perché l’obiettivo della Casa Bianca è sempre lo stesso: deportare tutti gli irregolari senza se e senza ma. Molte le città al centro delle retate: Atlanta, Chicago, New York, Los Angeles (soprattutto l’area nord) e Sud Carolina, con schiere di attivisti per i diritti dei migranti che parlano di ulteriori arresti a cavallo tra Florida, Kansas, Texas e Virginia del Nord.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code