La Malesia ai gay: “Digiunate e diventerete eterosessuali”

La Malesia invita i gay a farsi “curare” tramite il digiuno: ne scoppia un caso internazionale.

La Malesia non è certo uno degli amici più gay friendly che esistano, e a ricordarcelo è un video diffuso dal Dipartimento di Sviluppo Islamico (Jakim) nel quale si afferma che le persone omosessuali, se solo volessero, potrebbero curare la propria “condizione” attraverso il digiuno.

Nel video in questione si sente una voce narrante affermare teorie un po’ strampalate, come quella secondo cui eterosessuali ci si può diventare semplicemente sforzandosi un po’: esattamente come imparare equitazione, anche l’eterosessualità sarebbe una disciplina che può essere appresa. Il consiglio del Dipartimento è quindi molto chiaro: bisogna digiunare, perché digiunando i gay diventerebbero automaticamente eterosessuali.

Come naturale che fosse però, questo video è stato subito preso di mira dalle organizzazioni che si battono contro le discriminazioni, perché il filmato propone un suggerimento piuttosto pericoloso che potrebbe far leva soprattutto tra i caratteri più deboli e fragili. Infatti il digiuno può causare un decadimento psicofisico molto serio, tanto più se a seguirlo sono persone che soffrono di sottopeso, anoressia o di patologie varie.

Ma gli alti vertici della Malesia sono convinti delle loro teorie, anche perché in questo Paese a maggioranza islamica l’omosessualità maschile viene punita con il carcere e le pene corporali, mentre quella femminile – guarda caso – è ampiamente tollerata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code