Obiettivi sul clima: servono 600 milioni di auto elettriche entro il 2040

Gli obiettivi sul clima saranno irraggiungibili se il mondo delle quattro ruote non sposerà la causa dell’auto elettrica.

Se si vogliono raggiungere gli obiettivi prefissati sul fronte climatico, e cioè restare entro un aumento di 2 gradi centigradi, bisogna rimboccarsi le maniche. Le stime di Energy Technology Perspectives, rese note durante l’ultima edizione dell’International Energy Agency Global EV Outlook, infatti, parlano chiaro: per raggiungere gli obiettivi sul clima, entro il 2040 dovremo portare su strada oltre 600 milioni di auto elettriche, oggi ferme a 2 milioni di esemplari circolanti.

Secondo gli studiosi, in sostanza, la scarsa diffusione della trazione elettrica nel trasporto potrebbe compromettere la riuscita degli obiettivi sul clima. Qualche Stato però si è già dato da fare in questo senso. Ad esempio in Norvegia, nel 2016, il 29% delle auto era classificato come auto elettrica. In Olanda le auto elettriche, al 2016, rappresentavano invece il 6.4% del totale, mentre in Svezia il 3.4%.

Il Nord Europa è quindi avanti su questo tipo di battaglia, mentre i Paesi del Sud Europa hanno ancora molta strada da fare per allinearsi. Oltreoceano invece vanno meglio Los Angeles, Seattle, San Francisco e Portland, che negli ultimi tempi hanno sostenuto una massiccia politica di “acquisti elettrici” per le flotte in capo all’amministrazione, ad esempio auto della Polizia, mezzi adibiti al trasporto di rifiuti o alla pulizia delle strade.

Molto importante anche il contributo dato dalla Cina, in cui si registra il 40% delle immatricolazioni di auto elettriche nel mondo, nonché 200 milioni di scooter e mezzi a due ruote mossi dall’energia elettrica e 300mila autobus a batteria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code