Isis: Lara Bombonati, foreign fighter arrestata per terrorismo

Arrestata in Piemonte una 26 enne italiana, Lara Bombonati, accusata di terrorismo jihadista.

Lara Bombonati, 26 anni, è stata fermata a Tortona, nell’Alessandrino, ed ora si ritrova reclusa nel carcere di Torino. L’accusa? Quella di terrorismo internazionale. Sembra infatti che la ragazza, impegnata in una relazione amorosa con un foreign fighter, fosse pronta a fare ritorno in Siria dove avrebbe dovuto combattere per la jihad.

L’uomo con cui era sposata sarebbe morto in battaglia, ma Lara non ha mai perso la convinzione di continuare a portare avanti la sua ‘guerra’: già lo scorso gennaio la donna fu fermata in Turchia, vicino al confine con la Siria, e successivamente espulsa. Da quando ha fatto ritorno in Italia, Lara è sempre stata monitorata dagli uomini della Digos, i quali hanno approfittato del momento in cui sarebbe dovuta ritornare in Siria per fermarla e metterla in carcere.

Ora le forze di sicurezza italiane stanno provando a ricostruire i contatti avuti dalla donna con alcuni soggetti magrebini, evidentemente impigliati in una rete terroristica. Secondo gli investigatori infatti, la giovane, e presumibilmente anche i suoi contatti magrebini, sarebbe stata parte del gruppo Hayat Tahrir al-Sham, altrimenti nota come ‘Organizzazione per la liberazione del Levante’.

Da un po’ di tempo a questa parte Lara è diventata una convinta jihadista, tanto che lei stessa sarebbe stata pronta a combattere a fianco dell’Isis e a mettersi in gioco con degli “atti violenti”. Trascinata in carcere avrebbe poi puntualizzato più volte: “Sono una musulmana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code