Prodi, affondo su Renzi: “Non ho problemi ad allontanarmi dal Pd”

Romano Prodi sfida il segretario Pd Matteo Renzi: “Non ho problemi a spostarmi più lontano”.

Nel Partito Democratico è ancora guerra interna. Ad aggiungersi alla lista di nomi che prendono le distanze da Matteo Renzi è ora l’ex presidente del Consiglio Romano Prodi. “Leggo che il segretario del Pd mi invita a spostare più lontano la tenda. Lo farò senza particolari problemi: la mia tenda è già molto leggera. Intanto l’ho messa nello zaino”, ha dichiarato Prodi in una nota alquanto polemica.

Una nota che evidentemente fa riferimento alle riflessioni fatte poco prima da Matteo Renzi, che al Qn aveva dichiarato: “Quelli che (come Prodi, ndr) invocano una coalizione di centrosinistra il più larga possibile, in realtà fanno il gioco del centrodestra”. “Non possiamo continuare a parlare di coalizione a un anno di distanza dalle elezioni. Semmai confrontiamoci sui contenuti!”, ha poi aggiunto Renzi.

La volontà del Pd renziano è di tirar fuori un progetto serio; un progetto che stia a debita distanza dai palazzi romani e che abbia il coraggio di confrontarsi con tutti. “Se ci andrà bene – ha dichiarato Renzi – torneremo al governo, altrimenti potremo dire di aver fatto un servizio al Paese”.

Insomma, mentre la sinistra interna al Pd e quella riunitasi sotto la sigla di Mdp invita a parlare di coalizioni, Renzi va avanti per la sua strada: “Il dibattito sulla coalizione addormenta la gente e non serve. Non è la coalizione che segna la vittoria. E’ il candidato, il leader, il territorio che segna la sconfitta o la vittoria ai ballottaggi. Agli italiani importa cosa facciamo sulle tasse”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code