Corea del Nord minaccia gli Usa: pronti a colpire

La Corea del Nord è pronta ad attaccare gli Stati Uniti “da un momento all’altro”: il test missilistico è andato a buon fine.

Il dittatore della Corea del Nord, Kim Jong-un, ha annunciato che il test di lancio di un missile balistico intercontinentale effettuato nelle scorse ore è andato a buon fine. Da qui, la minaccia: la Corea, per voce del suo leader, si è detta pronta a colpire gli Stati Uniti da un momento all’altro. “Possiamo colpire qualsiasi punto degli Stati Uniti”, hanno fatto sapere i nordcoreani.

Gli analisti ritengono quindi che un’ampia parte del territorio Usa sia a rischio attacco: da Los Angeles a Chicago, gli armamenti in dotazione del nemico nordcoreano potrebbero andare a finire in qualsiasi punto del Paese senza alcuna possibilità di previsione.

L’Agenzia di stampa centrale coreana (Kcna) ha poi dichiarato che Kim Jong-un è “estremamente soddisfatto” del test missilistico andato a buon fine. Il missile Hwasong-14, lanciato per la prima volta il 4 luglio scorso, ha raggiunto un’altezza pari a 3.725 chilometri e ne ha percorsi ben 998 prima di atterrare nelle acque del Giappone.

Pronta la risposta del presidente Usa Donald Trump, che si è limitato a dire che “gli Stati Uniti faranno tutto ciò che è necessario” per assicurare la propria sicurezza e quella dei suoi partner. Cina e Russia, ha poi aggiunto il segretario di stato Usa Rex Tillerson, “hanno una unica e speciale responsabilità nel contenimento delle azioni di guerra di Pyongyang”. Da Pechino ha levato la propria voce anche il ministro degli Esteri cinese, che da parte sua ha manifestato una opposizione ferrea al test missilistico della Corea del Nord.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code