Come e quando pulire i pannelli fotovoltaici?

Sempre più persone sono propense ad installare presso la propria abitazione i pannelli fotovoltaici. Di sicuro questa è una delle soluzioni più vantaggiose che ci possa essere perché permette un risparmio sulla bolletta non indifferente.

Ma per far si che l’impianto funzioni in maniera eccellente e che renda al 100% occorre eseguire periodicamente un’accurata pulizia.

La scelta oscilla tra la possibilità di eseguire da soli la manutenzione oppure rivolgersi a dei professionisti del settore. Ovviamente se si sceglie la prima opzione è chiaro che ci sarà un risparmio economico, ma non sempre il cittadino è in grado di poter pulire accuratamente i pannelli fotovoltaici in modo efficiente e sicuro.

Sono in tanti a pensare erroneamente che una semplice pioggia possa pulire i pannelli suddetti. Recenti ricerche condotte da alcuni studiosi hanno appurato che una mancata pulizia delle celle che compongono i pannelli solari determina una perdita importante sia in termini di prestazioni ma anche in termini di efficienza dell’intero impianto, andando ad incidere perfino sulla durata dell’impiantistica.

A livello aziendale, sono in molti a preferire l’acquisto di un robot. Si tratta di un piccolo apparecchio che in modo automatico pulisce i pannelli solari. Per un comune cittadino, diventa un’opzione non conveniente perché l’acquisto di tale macchinario è particolarmente elevato, ma anche per le aziende in sé potrebbe rivelarsi un’opzione non proprio efficiente visto che tali robot molto spesso non puliscono in maniera eccellente.

Quando bisogna eseguire la pulizia dell’impianto fotovoltaico?

Naturalmente la manutenzione varia in base alla tipologia di impianto, alla grandezza dello stesso, alle caratteristiche di costruzione.

Giusto per rendere l’idea di quanto detto precedentemente: se i pannelli fotovoltaici sono installati all’interno di stabilimenti balneari oppure nei pressi di zone ricche di vegetazione è chiaro che ci saranno maggiori detriti depositati, fogliame e quant’altro, per cui bisognerà eseguire spesso la manutenzione degli stessi.

Stesso discorso per le abitazioni che sono collocate nei pressi di zone industriali.

Dunque è bene effettuare la pulizia almeno 2 volte l’anno, in modo tale che non rimangano dei periodi in cui la superficie venga trascurata e possa ridurre la sua efficienza.

E’ bene procedere con la manutenzione quando le condizioni meteo sono particolarmente favorevoli, onde evitare probabili rischi. E inoltre è consigliato effettuare il lavoro nelle primissime ore del mattino.

Come pulirli?

Uno degli ostacoli maggiori che si possono incontrare quando si decide di procedere con la pulizia fai da te dei pannelli, è la difficoltà nel raggiungerli. Infatti nella maggior parte dei casi, i moduli fotovoltaici vengono situati sul tetto e quindi in posizioni particolarmente pericolose. Ecco perché rivolgersi a ditte specializzate nel settore si rivela la migliore soluzione da prendere in considerazione.

Quindi per chi è interessato alla pulizia pannelli fotovoltaici Bergamo consigliamo di affidarvi solo ed esclusivamente a personale qualificato ed esperto in materia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code