Diploma in 4 anni: il Ministero avvia la sperimentazione

Il Miur avvia un Piano di sperimentazione sul diploma quadriennale. Anche in Italia ci si diplomerà in 4 anni?

Diplomarsi in soli 4 anni? E’ questa la sperimentazione che la ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, ha avviato in 100 realtà italiane. Dal Ministero è infatti arrivata la firma al decreto che istituisce il Piano nazionale di sperimentazione per il diploma quadriennale; un piano che per il momento coinvolgerà 100 classi di licei e istituti tecnici.

L’avviso verrà reso pubblico a fine mese sul sito del Miur, e da quel momento in poi le scuole interessate potranno fare domanda di rientrare tra le “cavie” della sperimentazione. Le domande rimarranno aperte per tutto il mese di settembre, e ciascuna scuola interessata a partecipare, pubblica o paritaria che sia, dovrà attivare la sperimentazione su una sola classe.

Le realtà scelte dovranno poi far partire la sperimentazione nell’anno scolastico 2018/2019 e a fine test il Miur raccoglierà tutta una serie di dati per valutare l’efficacia di questo possibile cambiamento all’interno del sistema di istruzione italiano. Nello specifico, sarà un Comitato scientifico nazionale, nominato dalla stessa Fedeli, ad occuparsi di questo monitoraggio. Ma sulla base di cosa verranno scelte le 100 classi partecipanti al progetto?

Il Miur selezionerà i partecipanti alla sperimentazione sulla base della proposta pervenuta: ciascuna scuola dovrà infatti proporre la sua offerta nell’ottica di un piano di studio quadriennale, quindi rimodulazione del piano scolastico, utilizzo delle tecnologie e delle attività di laboratorio, uso della metodologia Clil, rapporti con il mondo del lavoro e le università, e così via.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code