Sierra Leone, frana provoca 312 morti. Duemila gli sfollati

Frane e alluvioni colpiscono la capitale della Sierra Leone: 312 morti e 2mila sfollati, il bilancio provvisorio.

Fiumi di fango e alluvioni hanno travolto la capitale della Sierra Leone provocando centinaia di morti. Nei momenti immediatamente successivi i fatti si parlava di 100 o 200 morti al massimo, ma ora dopo ora il bilancio, peraltro ancora provvisorio, è salito a 312 vittime. E’ un ecatombe quella che si è ritrovata davanti Freetown, la principale città della Sierra Leone.

I testimoni parlano di persone che sono accorse nelle zone colpite dal disastro per cercare amici e parenti; altri ancora parlano di almeno un centinaio di bambini morti, mentre c’è chi descrive la città come travolta da “furiosi fiumi di fango in piena”.

I media che stanno riportando i vari aggiornamenti descrivono scene a dir poco tragiche, con sopravvissuti che si trascinano nel fango alla disperata ricerca dei loro cari spariti nel nulla.  Già, perché oltre ai morti ci sono almeno 2.000 sfollati. Clamoroso il caso di una donna, riportato dalla Bbc, che da sopravvissuta è ora alla ricerca di 11 familiari: si teme che siano tutti quanti morti.

Presa la parola, il vicepresidente della Sierra Leone, Victor Bockarie Foh, ha dichiarato: “E’ del tutto verosimile che sotto al fango giacciano ancora centinaia di persone”. E infatti neanche l’obitorio centrale di Freetown riesce a gestire l’emergenza: i morti, dicono, sono “troppi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code