Migranti, Macron e Merkel: “Rivedere Dublino”

Anche Macron e Merkel sono concordi sulla revisione del trattato di Dublino. E per quanto riguarda l’Italia parlano di “un esempio da seguire”.

Sul fronte migranti sono stati fatti passi in avanti. Il presidente francese Macron e la cancelliera tedesca Angela Merkel hanno lodato il lavoro fatto dall’Italia nel mar Mediterraneo, ed entrambi sono convenuti sul fatto che quello italiano sia definibile “un buon esempio da seguire”.

“Il messaggio che è stato lanciato oggi – ha detto il premier Paolo Gentiloni – è che mettendo insieme le forze, dandoci una strategia, si possono ottenere dei buoni risultati”. “Devo dire – ha sottolineato – che nell’ultimo periodo, anche nella rotta del Mediterraneo centrale abbiamo ottenuto dei risultati, ma sono risultati che vanno ovviamente consolidati. Questo impegno inoltre va portato su scala europea, perché non può essere un singolo Paese a farsi carico di tutto”.

Dal canto loro, Macron e Merkel hanno ammesso che il trattato di Dublino debba essere rivisto, in quanto “non offre soluzioni soddisfacenti e penalizza i cosiddetti paesi d’arrivo”. Il sistema Dublino va rivisto soprattutto a fronte del fatto che in Europa, da parte degli altri Paesi, non c’è stata la solidarietà che ci si era immaginati.

E’ pure vero che la questione migranti non si risolve in poco tempo, anche perché va affrontata nel suo insieme: bisogna quindi metter mano anche alle mafie, al traffico di esseri umani, alle Ong conniventi, alla diplomazia coi governi dell’area nordafricana, alla questione terrorismo e quant’altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code