Rosatellum bis, da Fi via libera alla legge elettorale a firma Pd

Il Rosatellum bis approda alla Camera: la legge elettorale del Pd ha buone chances di passare.

La nuova legge elettorale a firma Pd, nota come Rosatellum 2.0, è stata depositata in Commissione Affari costituzionali della Camera. Il testo prevede che il 36% dei deputati venga eletto mediante i collegi uninominali, e che il rimanente 64% venga eletto tramite il metodo proporzionale.

Si tratta insomma di un punto di sintesi equilibrato tra chi vuole il proporzionale e chi il maggioritario, tanto più dal momento in cui si parla di una soglia di sbarramento al 3% e di una scheda elettorale in cui comparirebbero i nomi dei futuri eletti.

Sul Rosatellum c’è la convergenza del Pd, che l’ha proposto, della Lega Nord, ma anche di Forza Italia e centristi (che si riservano tuttavia di leggere attentamente i contenuti). “Per quello che ne sappiamo è un tentativo serio a cui Forza Italia dà un primo via libera. Aspettiamo di vedere il calendario e di leggere i contenuti, ma crediamo che questa nuova proposta possa essere presa in seria considerazione”, ha dichiarato il presidente dei deputati di Fi.

Contrario il Movimento 5 Stelle, certo del fatto che il Rosatellum sia stato scritto in funzione anti-M5S: “Questa legge ci va contro perché avvantaggia le coalizioni che saranno variabili per consentire le ammucchiate multiple. Questo è incostituzionale”, ha dichiarato Danilo Toninelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code