Coldiretti: giovani lavoratori agricoli in aumento del 12%

L’Italia riscopre il valore dell’agricoltura: in aumento i giovani che decidono di lavorare nel verde. Ecco nel dettaglio i risultati di una ricerca Coldiretti.

In Italia aumentano i lavoratori agricoli. A rivelare questa sorprendente realtà è proprio la Coldiretti, che in seguito ad un’attenta analisi del mercato del lavoro in Italia è venuta a capo di un dato eclatante: nel 2016 risulta siano aumentati del 12% i ragazzi italiani sotto i 35 anni di età che hanno scelto di lavorare nel comparto agricolo, a fronte di un incremento del lavoro giovanile che nel resto dei settori viaggia invece su una media del +1%.

Questo quanto si evince nell’analisi “Lavoro giovanile in agricoltura nel 2016”, elaborata dalla Coldiretti sulla base dei dati diffusi dall’Istat nel primo trimestre dell’anno.

Più in particolare la ricerca rivela che i giovani lavoratori agricoli sono in aumento tanto sul fronte dei dipendenti (+15% rispetto allo stesso periodo del 2015), sia sul fronte di quelli indipendenti (+9% su base annua). L’aumento riguarda per lo più i ragazzi (+16%), ma anche le ragazze dimostrano di essere sempre più interessate alle mansioni legate all’agricoltura (+5%).

Durante l’estate si stima che saranno occupati quasi 150mila under 35 tanto nelle attività di raccolta quanto in quelle innovative, vale a dire in quelle professioni che riguardano l’animazione negli agriturismi, la manutenzione del verde, la vendita diretta dei prodotti nei mercatini locali fino alla cura degli animali. “Più di due giovani italiani su tre (il 68%) sogna di lavorare d’estate in campagna, partecipando alla raccolta della frutta o alla vendemmia, ma anche rendendosi utile negli agriturismi”, sottolinea l’associazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code