Donald Trump, elogia Saddam Hussein: “Era bravo nell’anti terrorismo”

Donald Trump elogia Saddam Hussein: “Era bravo nello sconfiggere il terrorismo”. Pronta la risposta di Hillary Clinton.

Sono destinate a far discutere le parole tramite cui Donald Trump – dopo aver irriso un giornalista disabile, dopo aver esternato frasi infelici nei confronti delle donne e aver dichiarato l’Islam come una religione di guerra tout court – ha deciso di fare un endorsement pubblico a un personaggio a dir poco controverso.

Alla vigilia del rapporto Chilcot sulla legittimità della guerra in Iraq, il candidato repubblicano in corsa alla Casa Bianca ha elogiato Saddam Hussein che il governo da lui stesso appoggiato (quello di Bush) aveva contribuito ad uccidere.

“Saddam Hussein era uno cattivo, giusto? Ma sapete cosa ha fatto di buono? Ha ucciso i terroristi, e lo ha fatto molto bene”, ha detto Trump. Un endorsement che arriva a seguito di un’altra dichiarazione in cui Trump affermò: “Il mondo sarebbe davvero migliore se dittatori come Hussein o il libico Gheddafi fossero ancora al potere”.

Pronta la risposta di Hillary Clinton, che tramite un suo portavoce ha detto: “Gli elogi di Trump nei confronti di brutali tiranni sembrano non avere limiti. Le sue dichiarazioni dimostrano quanto possa essere pericoloso nel ruolo di guida del Paese, e quanto sia inadeguato a questo compito”.

Nel frattempo si respira aria di attesa verso la pubblicazione del rapporto Chilcot sulla legittimità dell’intervento militare in Iraq mosso ad opera degli Stati Uniti nel 2003. Il magnate di New York appoggiò quella guerra, ma con queste ultime dichiarazioni sembra avere cambiato idea: “Gli Stati Uniti non avrebbero dovuto destabilizzare l’Iraq”, ha infatti puntualizzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code