Enav, al via la privatizzazione: ecco come funzionerà

Il Ministero dell’Economia dà il via alla privatizzazione di ENAV: ecco come è articolato il piano di cessione.

A partire da oggi, lunedì 11 luglio, parte ufficialmente la privatizzazione di ENAV. La cessione di proprietà e quindi il processo di privatizzazione verrà attuato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze tramite un’offerta di azioni ai risparmiatori italiani, agli investitori italiani e internazionali e ai dipendenti del gruppo ENAV.

ENAV ha già presentato alla Borsa Italiana la domanda di ammissione, e la Consob ha a sua volta autorizzato la pubblicazione del rispettivo documento di registrazione. Insomma, l’iter per la messa in atto del piano è già stato avviato e ora è praticamente tutto pronto. Ma come avverrà la privatizzazione in sé e per sé?

L’offerta che si chiuderà il prossimo 21 luglio è articolata in questo modo: il 10% dell’offerta globale (vale a dire 23 milioni di azioni minimo) verrà diretto al pubblico italiano e ai dipendenti del gruppo; mentre il rimanente 90% (pari a 207 milioni di azioni) verrà riservato agli investitori istituzionali sia italiani che stranieri. Il prospetto verrà depositato presso l’organo di vigilanza e messo a disposizione presso la sede legale di ENAV.

Agli assegnatari delle azioni che manterranno senza continuità la piena proprietà delle azioni per dodici mesi, spetterà l’attribuzione gratuita di una azione per ogni 20 azioni assegnate nell’offerta pubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code