Pokemon GO, il gioco che sta facendo impazzire il mondo

Pokémon GO è diventato a tutti gli effetti un vero e proprio fenomeno di massa. Ecco di cosa si tratta.

Pokémon GO è un giochino di cui tutti parlano e che oramai è diventato virale: a pochi giorni di distanza dall’ufficializzazione i download crescono di milione in milione, e a guadagnare di tutto quanto ciò è chiaramente Nintendo che ne è il produttore. Il colosso nipponico ha guadagnato il 120% in otto sessioni e ha superato persino Sony sul fronte della capitalizzazione di mercato; e come se non bastasse, nelle ultime ore il titolo è continuato a volare alto conquistando un altro 14%!

Pokémon GO è un’applicazione mobile che si scarica in via del tutto gratuita su smartphone Android e iOS. Il punto di forza su cui gioca la sua partita sta nel GPS e nella realtà aumentata, perché si presuppone che per giocarci, l’utente si muova in ambienti reali come la casa, i parchi, i centri commerciali e le vie della città alla ricerca dei mostriciattoli che possono nascondersi in ogni dove!

La febbre di Pokémon GO è talmente contagiosa che negli Stati Uniti l’applicazione è riuscita a togliere il trono a WhatsApp, Instagram, Snapchat e Messenger per tempo di permanenza: in media gli utenti trascorrono 43 minuti alla ricerca dei Pokémon. E la caccia ai mostriciattoli attira così tanti utenti che presto l’applicazione potrebbe segnare un nuovo record: superare Twitter per numero di utenti attivi.

Ora come ora il gioco sviluppato da Niantic (società controllata da Nintendo) è stato ufficializzato negli Stati Uniti, in Australia e Nuova Zelanda e, dal week end scorso, in altri 26 paesi del mondo (ma stranamente non ancora in Giappone!).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code