Clint Eastwood, endorsement per Donald Trump: “Basta con le fighette”

L’attore e regista Clint Eastwooed si schiera pubblicamente a favore di Donald Trump. Le star che sostengono Hillary? “Fighette vittime del politicamente corretto”.

Clint Eastwood odia il politicamente corretto e dice chiaro e tondo che nonostante le star di Hollywood siano praticamente tutte allineate su Hillary Clinton, il suo voto andrà invece a Donald Trump. Il motivo? “Perché è uno tosto”, giura Clint, e soprattutto perché rappresenta l’alternativa migliore rispetto a quella “generazione di fighette che ha paura di dire le cose vere e che ci sommerge di politicamente corretto”.

Da sempre di inossidabile fede repubblicana, Eastwood è la prima vera star a schierarsi nettamente e pubblicamente con il candidato della destra americana, mentre invece i colleghi, tra cui la famosissima Meryl Streep, guardano più compatti e fiduciosi al rassicurante volto di Hillary.

Ma per quale motivo Eastwood sta con Trump? Perché “siamo stanchi della correttezza politica”, perché “siamo stanchi del fatto che questo non si può dire e questo non si può fare”, stanchi “di quel mondo che accusa facilmente di razzismo chiunque non si allinei al pensiero comune”.

E poi “Trump è uno tosto: la Clinton invece ha detto che vuole seguire le orme di Obama”. Cosa inimmaginabile per un libertario di destra quale si è sempre considerato. Libertario? Proprio così: per l’attore questa parola un peso ce l’ha eccome, perché pur essendo coi repubblicani, Clint si è sempre detto favorevole all’eutanasia e ai matrimoni gay.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code