Pubblicità su Facebook: ecco come cambiano le inserzioni

Pubblicità ancor più personalizzata e basata sui reali interessi degli utenti. E’ questa la strada che Facebook intraprenderà per le inserzioni pubblicate all’interno del social network, offrendo ai profili maggior controllo e trasparenza. Promuovere un’azienda su Facebook sarà più difficile? Per ora il nuovo sistema è attivo negli Stati Uniti, quindi per le pagine italiane vale la metodica precedentemente in vigore.

Nel concreto, le novità introdotte da Facebook negli Usa riguardano la pubblicità basata sugli interessi (Interest-Based advertising) e lo strumento Ad Preferences. Con il primo gli utenti riceveranno pubblicità più rilevanti in base alle proprie attitudini, grazie la gestione dei criteri che determinano la visualizzazione di uno specifico annuncio. Ad Preferences, invece, informa la persona sul perché sta visualizzando l’annuncio e consente di consultare e modificare le categorie di interesse.

Il tutto cliccando su qualsiasi annuncio pubblicitario su Facebook. Contemporaneamente, l’utente potrà aggiungere o rimuovere categorie di interessi associate al proprio profilo. Infine, attraverso lo strumento messo a disposizione dalla Digital Advertising Alliance(opt-out tool), o utilizzando gli strumenti forniti dal device Android o iOS, sarà possibile disattivare totalmente la tipologia di pubblicità.

L’utilizzo delle informazioni relative alle visite ai siti web, ai like alle pagine e all’utilizzo di applicazioni mobili, invece, sarà più trasparente: gli utenti verranno informati sull’utilizzo delle informazioni. A tutto vantaggio della privacy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code