Le strategie migliori per fare trading con le opzioni binarie

Sono sempre più numerosi i trader alla loro prima esperienza che decidono di entrare nel mondo del trading online partendo dalle opzioni binarie, un sistema facile e intuitivo creato su misura per i meno esperti e che consente sempre il guadagno massimo, a prescindere dall’ampiezza di movimento del prezzo. Basterà infatti indicare se il prezzo dell’azione, entro la scadenza, salirà o scenderà e se la previsione si rivelerà essere esatta, si potrà incassare un rendimento.

Da questo punto di vista potrebbe sembrare tutto molto semplice e in effetti basta fare un po’ di esperienza per capire che non serve nessun accorgimento tecnico troppo complesso per investire con le opzioni binarie. Anche su AssoBinarie potete trovare delle guide sulle strategie migliori rendere profittevole il vostro trading online.

Eppure esistono alcune strategie specifiche che, se utilizzate, ci possono rendere la vita ancora più facile. Cerchiamo quindi di analizzare tali tecniche, per capire come sfruttare al meglio le opzioni binarie.

Andiamo subito al punto e vediamo come guadagnare sin da subito usando le opzioni binarie con scadenza a 5 minuti. La strategia è probabilmente quella più semplice: si deve per prima cosa impostare il time frame del proprio grafico a M5, in questo modo ogni sessione durerà solo 5 minuti e ci si potrà dedicare all’investimento in opzioni binarie con tale scadenza. In secondo luogo bisogna impostare la media mobile semplice a 5 periodi.

Questo significa che la media mobile prenderà in considerazione 5 giorni per fare la media dei prezzi, media che sarà sempre aggiornata sottraendo l’ultimo giorno di volta in volta. Stiamo evidentemente parlando di un orizzonte temporale che permette di fare ampie previsioni sulla fluttuazione del prezzo di un determinato trend, consentendo quindi una maggiore applicazione degli studi di analisi correlati all’andamento dei prezzi.

Un’altra tecnica molto utilizzata è quella della Pin Bar, grafici molto semplici che studiano l’azione del prezzo e seguono i segnali delle opzioni binarie. “Pin” sta proprio per Pinocchio, perché quando la Pin Bar si alza verso l’alto, il rialzo del prezzo è una bugia, quindi vale come segnale ribassista, e così via. Se abbiamo un mercato che sta salendo e troviamo una Pin Bar sul massimo con il “naso” verso l’alto dobbiamo verificare se i livelli interessati dalla Pin siano anche livelli interessanti. Se così fosse  vuol dire che c’è stata una falsa rottura e potremo pensare di andare al ribasso.

Per fare trading al meglio con una Pin Bar occorre innanzitutto individuare dei validi livelli di supporto e resistenza sul nostro grafico. Più forte sarà il livello individuato maggiore sarà la forza della Pin Bar. Occorrerà dunque attendere la formazione di una Pin Bar vicina alla resistenza o al supporto, entrare long sul supporto o short sulla resistenza dopo la formazione della barra, piazzare lo stop loss poco sopra il massimo in caso di Pin Bar ribassista e poco sotto il minimo in caso di Pin Bar rialzista.

Infine bisogna entrare soltanto quando possiamo avere un rischio rendimento di 1:2. Scusate i paroloni, ma fidatevi: basta davvero poco per prenderci la mano. Fare trading con le opzioni binarie diventerà in breve tempo semplice e redditizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code