Giovanni Recordati, leader del gruppo Recordati muore a 67 anni

Il gruppo farmaceutico Recordati piange la scomparsa di Giovanni Recordati, amministratore delegato e presidente della società.

Il gruppo farmaceutico Recordati piange la scomparsa di Giovanni Recordati, 67 anni, fa presidente e amministratore delegato della società. Ad annunciarlo è stato il vicepresidente Alberto Recordati, che in una nota diffusa parla di una “dolorosa perdita” avvenuta a margine di una lunga malattia che aveva preso di mira Giovanni; la stessa nota annuncia comunque che nel giro di poche ore si riunirà il consiglio di amministrazione per “deliberare in merito all’attribuzione delle nuove cariche e deleghe”.

Giovanni Recordati è stato amministratore delegato dell’azienda dal 1990, e dal 1999 ne è diventato anche presidente. Sotto la sua leadership il gruppo è cresciuto a dismisura, diventando una realtà di riferimento per tutto il mondo con filiali sparse in Europa, Nord America, Sud America e Nord Africa. E a questo proposito Andrea Recordati, chief operating officer, annuncia che “la crescita del gruppo in linea con la strategia di sviluppo tracciata dal nostro presidente continuerà ad essere perseguita con convinzione e sarà la nostra priorità”.

Laureato in Ingegneria Chimica al Politecnico di Milano, Giovanni Recordati debuttò in azienda nel 1974 prima nelle vesti di ricercatore, e solo sei anni dopo divenne direttore centrale di produzione. Nel 1984 la promozione a vice direttore generale per il coordinamento operativo e della ricerca, e poi, appunto, la scalata dal ’90 in poi verso i posti più alti della dirigenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code