Hillary Clinton nel mirino: scoperte altre 15mila mail segrete

Nuovo caso emailgate investe Hillary Clinton: nel server privato della candidata alla Casa Bianca sono state trovate 15mila mail “inedite”.

Nuove email risalenti agli anni 2009-2013 travolgono l’attuale candidata democratica Hillary Clinton. Già alcune settimane fa la Clinton mise a disposizione del Dipartimento di Stato ben 30mila mail scambiate quando ricopriva l’incarico di segretario di Stato, ma a quanto sembra ora se ne aggiungono altre 15mila che chi di dovere dovrà scrupolosamente analizzare.

Lo staff della Clinton non è rimasto in silenzio, e relativamente a queste nuove 15mila mail scovate nel server privato dell’ex segretario di stato, precisa: “Come abbiamo già detto, Hillary ha fornito al Dipartimento di Stato tutte le email relative al suo lavoro che erano in suo possesso nell’anno 2014. Non sappiamo di quale altro materiale sia entrato in contatto il Dipartimento di Giustizia”.

La volontà del Dipartimento è quella di pubblicare questa nuova ondata di mail prima delle elezioni presidenziali del prossimo 8 novembre, ma su questo punto la posizione dello staff della Clinton è chiara: “Se il Dipartimento di Stato stabilisce che nessuna di queste mail sia legata a questioni di lavoro, naturalmente siamo d’accordo a che questi documenti vengano pubblicati”.

Il caso emailgate è l’unico a cui il rivale alla corsa alla Casa Bianca, Donald Trump, può appigliarsi per minare la credibilità della Clinton e per provare a recuperare nei sondaggi che lo danno sempre più indietro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code