Economia in affanno: fiducia di imprese e consumatori in calo

L’economia mostra ancora segnali di affanno: la fiducia di consumatori e imprese è in calo ad agosto. E il Def si preannuncia in salita.

La fiducia di consumatori e imprese peggiora con il mese di agosto. Gli indicatori tracciati dall’Istituto Nazionale di Statistica (Istat) colgono un segnale inequivocabile: il livello di fiducia degli italiani è sceso più di quanto si aspettassero gli stessi addetti ai lavori.

Nello specifico, la fiducia dei consumatori passa da un valore di 111.2 di luglio all’attuale 109.2, mentre invece l’indice composito del clima di fiducia delle aziende cala da 103 a 99.4.

Si tratta di risultati a dir poco importanti, soprattutto perché di qui a breve il Tesoro dovrà predisporre il Documento di Economia e Finanza che getterà le basi per la prossima legge di Bilancio, e in quell’occasione di certo non  si potrà fare a meno di sottolineare questo aspetto relativo a una minore fiducia (e anche a una minore crescita, stanti i dati diffusi pochi giorni fa sul Pil del secondo trimestre).

Commentando il rapporto, l’Istat sottolinea che le aspettative delle famiglie italiane sono andate peggiorando un po’ su tutti i fronti, dal clima economico fino a quello personale. Ma è la fiducia verso il sistema Paese quella che preoccupa, dato che il giudizio sull’andamento dell’economia italiana peggiora di fatto per il quinto mese consecutivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code