Fusione di 3 Italia e Wind: dalla Ue un primo via libera

Dall’Europa arriva un primo via libera al progetto di fusione di 3 Italia e Wind. In cambio, in Italia arriverà un nuovo operatore (francese).

La Commissione europea ha dato un primo via libera al progetto di fusione di 3 Italia e Wind, operatori telefonici rispettivamente sotto il controllo della Hutchison e della VimpelCom. L’approvazione è tuttavia subordinata al fatto che nel mercato subentri un nuovo operatore, un attore che contribuendo a far numero possa mettere al riparo il principio di libera concorrenza.

Le misure correttive strutturali che Hutchison e VimpelCom hanno elaborato, “sciolgono le riserve sollevate dalla Commissione sotto il profilo della concorrenza” visto che permetteranno appunto “l’ingresso sul mercato italiano di un nuovo operatore di rete mobile, cioè la società di telecomunicazioni francese Iliad”.

A guidare il nuovo brand che si verrà a creare dalla fusione di 3 Italia e Wind sarà Maximo Ibarra, attuale CEO di Wind. Il secondo operatore, invece, porterà avanti il nome di Vincenzo Novari che da CEO di 3 Italia diverrà senior adviser di Ck Hutchison per l’Italia ed entrerà a far parte del consiglio di amministrazione della joint venture in rappresentanza, appunto, della stessa Hutchison.

“La decisione di oggi – ha spiegato la commissaria per la Concorrenza Margrethe Vestager – fa sì che in Italia il settore rimanga competitivo, in modo che in consumatori possano continuare a godere di servizi mobili innovativi, a prezzi equi e su reti di qualità. Possiamo approvare l’accordo perché le due parti in causa hanno accettato misure correttive considerevoli a tutela di questo principio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code