Usa, crescono posti di lavoro e salari: Casa Bianca soddisfatta

Negli Usa crescono posti di lavoro e salari. La Casa Bianca, per voce del consigliere economico Jason Furman, si è detta estremamente soddisfatta.

“Le aziende americane hanno creato 15.1 milioni di posti di lavoro da inizio 2010 a oggi. La serie temporale più lunga di sempre per la crescita dell’occupazione si è allungata, in particolare, durante tutto il mese di agosto”. Questo è quanto ha commentato Jason Furman, presidente del Council of Economic Advisers della Casa Bianca, in merito ai dati provenienti dal Job Report.

Il consigliere economico che fa da spalla destra a Barack Obama, ha spiegato che “finora nel 2016 la crescita del mercato del lavoro è stata di 182mila nuovi posti di lavoro al mese, cioè ben al di sopra del ritmo di 80mila nuovi posti di lavoro al mese necessario per mantenere stabile il tasso di disoccupazione”.

Furman ha aggiunto soddisfatto che oltre ai dati sull’occupazione, il bollettino del lavoro Usa può ritenersi soddisfacente anche per quel che riguarda i salari, visto che “la retribuzione oraria per i lavoratori del comparto privato è aumentata a un tasso annuo del 2.8%, molto più veloce rispetto al tasso di inflazione”.

Sono dati estremamente positivi quelli che giungono dall’America. Dati, che permettono all’amministrazione di Barack Obama di tornare a brillare di luce propria, anche in virtù della scadenza del mandato elettorale che, in quel di Novembre, dovrà lasciare il posto a una nuova presidenza. Che sarà proprio quella di Hillary Clinton, ora in grado di portare agli americani dei dati inoppugnabili in merito alle capacità di governo dei democratici?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code