Germania, elezioni regionali: in salita i populisti dell’Afd

Le elezioni regionali in Meclemburgo (Germania) hanno consegnato un quadro inatteso: il primo partito dell’area conservatrice è il populista Afd. La Cdu perde i colpi.

“La gente non ha più fiducia delle Volskparteien”, cioè dei due grandi partiti che finora hanno dominato la scena politica tedesca. E’ stata questa la prima reazione a caldo avuta da Frauke Petry, leader del partito populista e anti immigrazione dell’Afd, intervistata dall’emittente ZDF subito dopo la proclamazione dei primi exit poll.

I risultati definitivi delle elezioni avvenute in Meclemburgo-Pomerania hanno consegnato il seguente quadro: l’Afd ha ottenuto il 20.8% dei voti, la Cdu di Angela Merkel ha conquistato il 19%, mentre l’Spd si conferma primo col 30.6% pur avendo perso diversi punti percentuali. Non si tratta certo di elezioni politiche, ma il risultato è comunque simbolico visto che parliamo dell’esito di un voto avvenuto proprio nel Land in cui c’è il collegio elettorale delle cancelliera.

Per quanto i grandi partiti abbiano perso terreno, i numeri per una Grande coalizione continuerebbero ad esserci. E un’altra nota di consolazione, se vogliamo, è data dal fatto che l’estrema destra dell’Npd (che è ancora più a destra dell’Afd) è stata fatta fuori dal Parlamento regionale.

Resta comunque il fatto che per Angela Merkel si profila una strada in salita, perché il risultato regionale dell’Afd potrebbe tradursi allo stesso modo anche in ambito nazionale e portare appunto i populisti di Frauke Petry a diventare il primo partito della Germania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code