Lavatrici e aspirapolveri del futuro: buoni motivi per investire nella domotica

Un click e la casa è calda, il forno acceso, le tapparelle chiuse e il bollitore in funzione. Sembra Oblivion, il film in cui Tom Cruise e la sua partner gestiscono la residenza del futuro da un enorme e apparentemente semplice touch screen, eppure tutto questo potrebbe essere già realtà. O quasi. Sì perché la domotica, che siamo abituati a concepire come un comfort infinitamente al di fuori dalla portata delle tasche dei comuni mortali, in realtà è solo un investimento a lungo termine. Spendere oggi per risparmiare a vita, ridurre al minimo le immissioni nell’ambiente e godere senza sensi di colpa di tutti gli incredibili vantaggi che la tecnologia già da tempo ha messo a disposizione dell’uomo. Lo ha capito persino lo Stato che, già da tempo, ha lanciato un pacchetto di incentivi e detrazioni fiscali per l’acquisto, l’istallazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto della propria casa.

Gioielli di tecnologia in arrivo

Insomma, acquistare il frigorifero del futuro, dotato di tre fotocamere che filmano l’interno per vedere cosa contiene e di un display per appuntare la lista della spesa e addirittura ordinarla online, può costare meno della metà rispetto ai prezzi di listino. Ma il Family Hub, questo il nome scelto dalla Samsung per l’ultimo gioiello di elettronica della cucina, non è l’unica straordinaria novità dell’anno. Per il bagno, il colosso della tecnologia ha infatti pensato anche ad Add Wash, una straordinaria lavatrice che consente di aggiungere qualsiasi capo a programma già avviato. Un elettrodomestico di ultimissima generazione che, naturalmente, può essere avviato e controllato a distanza. Mentre Samsung sforna, uno dopo l’altro, gioielli di domotica per la casa del futuro, il colosso coreano Lg non sta a guardare e ribatte con il frigo Smart Signature che con un colpo di nocca diventa trasparente e mostra il contenuto. E se siete patiti per la pulizia, niente paura perché grazie a Hom-Bot-Turbo, basterà fotografare lo sporco e l’aspirapolvere eseguirà gli ordini senza toccare né rompere nulla.

Vantaggi e risparmi

Frigoriferi, forni, lavatrici e aspirapolveri del futuro non sono più fantascienza ma dispositivi già progettati e certificati che stanno per arrivare in massa sul mercato a prezzi tutt’altro che proibitivi. Incentivi statali a parte, studi del settore hanno calcolato come una casa intelligente può portare un abbassamento complessivo del costo delle bollette di oltre il 30%, senza contare tutti i vantaggi che derivano in termini di comfort e di riduzione di immissioni nell’ambiente. La rivoluzione sembra ormai dietro l’angolo: secondo gli esperti, infatti, nei prossimi quattro anni il fenomeno coinvolgerà circa 230 milioni di abitazioni in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code