Canone Rai in bolletta a rischio flop: evasione al 50%?

ItaliaOggi rivela che il canone Rai in bolletta è stato un flop: più della meta degli italiani pare lo abbia evaso. Ma il governo smentisce.

Sembra che il tanto discusso canone Rai in bolletta si stia rivelando un enorme flop. Un’indagine condotta da ItaliaOggi rivela che metà degli italiani si è rifiutata di versare la tassa, versando solo ed esclusivamente la differenza, vale a dire l’importo di spesa relativo ai consumi elettrici. I numeri provenienti dall’Agenzia delle Entrate – che è stata informata a sua volta dalle società elettriche – parlano chiaro: il tasso di evasione ha raggiunto punte del 60% al Sud, mentre al Nord i valori medi tendono a non superare mai il 50%. Ma cosa accade a questo punto?

Di certo chi ha evaso il canone Rai non finirà nel dimenticatoio dato che per quanto abbia cambiato forma, il canone Rai, oggi come ieri, rimane pur sempre una delle tante tasse che gli italiani sono costretti a pagare. Per il momento l’Agenzia delle Entrate sta effettuando i controlli, anche perché eventuali evasioni, per come è stato architettato il sistema di pagamento, verranno a galla in men che non si dica.

Resta il fatto che continua a rimanere la speranza che le cose possano andare per il meglio con i dati di agosto, visto e considerato che quelli appena snocciolati si riferiscono soltanto a coloro che hanno ricevuto la bolletta con il canone dentro nel mese di luglio.

Ma il governo smentisce ogni ipotesi di flop riportata da ItaliaOggi: “I dati che vengono attribuiti all’Agenzia delle Entrate sono falsi perché l’Agenzia riceverà i rapporti di pagamento sul canone Tv non prima di fine settembre. Solo a quel punto si potrà fare un consuntivo dell’operazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code