Referendum costituzionale, anche Angela Merkel per il Sì

Dopo l’ambasciatore Usa, anche Angela Merkel si schiera per il Sì al prossimo referendum costituzionale.

Dopo l’ambasciatore americano, nelle ultime ore anche un’altra personalità di spicco ha voluto dare il suo appoggio al referendum costituzionale. Si tratta della cancelliera tedesca Angela Merkel. A confermarlo è stato il portavoce del governo tedesco Steffen Seibert, rispondendo a una domanda in merito al caos sollevato dall’ambasciatore Usa proprio sulla questione.

Nonostante le polemiche, Seibert non ha usato tanti giri di parole per affermare che in fondo anche la cancelleria tedesca parteggia per il Sì al referendum: “Naturalmente non spetta alla Germania esprimersi su referendum che si tengono in altri Paesi, ma Angela Merkel appoggia il premier Renzi nelle sue attività di politica interna, a partire dalle riforme che il premier ha avviato per esempio nel mercato del lavoro”.

E come se non bastasse, successivamente anche l’Agenzia di rating Fitch ha avvertito gli operatori e gli stessi italiani in merito agli scenari che verrebbero fuori se il referendum dovesse premiare i No. L’Agenzia di rating, esattamente come l’ambasciatore Usa John Phillips, teme che il No al referendum costituzionale possa disincentivare gli investimenti stranieri in Italia.

Di tutti questi endorsement per il Sì, però, non ne è affatto felice lo schieramento di centrodestra che procede compatto nella sua campagna per il No. E non ne sono convinti neanche gli stessi democratici, che dalla minoranza del Partito Democratico parlano di “ingerenze” da parte del mondo estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code