Twitter dice addio al limite dei 140 caratteri. Ma non solo!

Twitter elimina il limite dei 140 caratteri e permette di introdurre gli oggetti multimediali nei tweet!

Ormai quattro mesi fa Twitter aveva annunciato al mondo intero che di lì a breve avrebbe rimosso il limite dei 140 caratteri. E infatti, proprio quest’oggi, scatta l’ora X: la piattaforma ha deciso non solo di eliminare il tetto dei 140 caratteri, ma anche di dare agli utenti l’opportunità di inserire oggetti multimediali di vario tipo senza che questi vengano in alcun modo conteggiati tra i caratteri del post.

Così facendo, i tweet diventeranno molto più flessibili e abbandoneranno quel carattere tanto rigido tramite cui si sono fatti conoscere finora.

La rimozione del limite dei 140 caratteri porta Twitter a rivaleggiare ad armi pari con servizi simili come Facebook e WhatsApp che infatti non hanno mai previsto restrizioni di questo genere. Del resto questi strumenti sono nati per condividere: perché mai porre un limite tanto ferreo alla sete di condividere, di scrivere e leggere opinioni altrui? Dall’altra parte, invece, l’introduzione degli oggetti multimediali nei tweet proietta Twitter direttamente verso il linguaggio multimediale che, fino a prova contraria, rappresenta da sempre il fulcro portante della condivisione.

L’amministratore delegato Jack Dorsey, annunciando le novità in arrivo, ha commentato: “Quello messo in campo è il cambiamento di maggiore portata tra quelli applicati recentemente alle conversazioni. Sono eccitato all’idea di poter vedere dibattiti più animati online”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code