Renzi apre sull’Italicum: “Siamo aperti alle modifiche”

 

Il premier Matteo Renzi apre alla possibilità di modifiche all’Italicum: “Il centrodestra faccia pervenire le sue proposte”, dice.

La Corte Costituzionale rinvia il suo parere sull’Italicum a data da destinarsi, ma la politica, sull’Italicum, preferisce tornare a discuterne sin da subito. In fondo questo è sempre stato uno dei temi più caldi che hanno tenuto banco nell’agenda politica italiana e che sono stati utilizzati dagli avversari per scagliarsi contro il governo Renzi.

Ma proprio il premier Matteo Renzi, a margine della seduta Onu, si è dimostrato più propositivo per quel che riguarda la modifica della legge elettorale: “Noi siamo totalmente disponibili a cambiare, per il Movimento 5 Stelle il ballottaggio è antidemocratico, non credo però che Appendino e Raggi siano d’accordo, se no, non sarebbero state elette. Ora aspettiamo Berlusconi e Salvini così tutte le posizioni sono in campo e potremo fare le modifiche”.

A chi ha provato a chiedergli quindi se il Partito Democratico aprirà alla possibilità di modificare l’Italicum, Renzi ha risposto chiaramente: “La discussione parlamentare viene gestita dal Parlamento. Il governo però, da parte sua ha la massima disponibilità. Ma ripeto, tocca al Parlamento decidere”.

La quesitone tuttavia non si preannuncia di facile risoluzione, perché anche nella maggioranza ci sono visioni discordanti. Al momento, infatti, l’accordo tra Area Popolare e Partito Democratico è letteralmente saltato: i primi vogliono farsi avanti con una mozione che rappresenti l’intera maggioranza, mentre i secondi preferiscono pronunciarsi in rappresentanza del solo Pd.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code