Roma dice no alle Olimpiadi 2024. Raggi: “Non vogliamo debiti”

Roma rifiuta la candidatura alle Olimpiadi 2024. Il sindaco Virginia Raggi fa un passo indietro: “I romani non vogliono altri debiti”. Scetticismo da governo, Coni e commercianti.

Virginia Raggi ha detto No all’ipotesi che Roma possa candidarsi alle Olimpiadi del 2024. Dopo un dibattito che in alcuni suoi frangenti ha assunto dei toni anche piuttosto aspri, la sindaca Raggi ha deciso di proseguire verso quella che in fin dei conti è sempre stata la sua linea, vale a dire la linea del No secco.

“Con queste Olimpiadi – ha detto la prima cittadina di Roma – ci chiedono di fare altri debiti per i romani, ma noi non ce la sentiamo”.

La notizia è stata accolta con una certa freddezza dal Governo, dalle associazioni dei commercianti e dallo stesso Coni di Giovanni Malagò. Chi per una ragione e chi per un’altra infatti, in molti hanno sperato fino all’ultimo che il Campidoglio potesse ripensarci e trovare l’ottimismo, l’orgoglio e la voglia di lanciare Roma alla volta del mondo.

Parti sociali divise, dunque. Così come divisi del resto rimangono i cittadini. Se Adiconsum parla di una “scelta sacrosanta che tutela i giovani e il futuro della città”, dall’altra parte il capo ufficio studi di Idealista.it, Vincenzo Tommasi, afferma: “Il no è un serio ostacolo agli interventi di riqualificazione delle città previsti nel dossier sulle Olimpiadi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code