Sky, abbonati e ricavi in netto aumento: un Q1 2016 da sogno

I risultati fiscali del Q1 2016 di Sky parlano chiaro: la piattaforma tv è in netta crescita sotto tutti i punti di vista.

Sky ha diffuso i risultati finanziari del primo trimestre dell’anno. La divisione italiana del colosso fondato da Rupert Murdoch ha registrato numeri positivi sotto molti punti di vista: i ricavi sono aumentati del 4% rispetto a un anno fa e il numero degli abbonati è cresciuto di 22mila unità (portando il totale abbonati a quota 4.76 milioni). Dati molto buoni che dal punto di vista dei ricavi segnano la migliore crescita registrata dal 2009, e che dal punto di vista del numero degli abbonati rappresenta il risultato migliore degli ultimi quattro anni.

L’andamento del Q1 2016 è andato benissimo anche per quanto attiene i ricavi derivanti dalla pubblicità, cresciuti del 17%: sono i migliori di sempre.

Andrea Zappia, amministratore delegato di Sky Italia, si è detto enormemente soddisfatto di questi numeri: “Oggi Sky è la prima vera media company nel nostro paese con grandi margini di crescita. L’Italia resta un paese importante nonostante la flessione del mercato. Sky è riuscita a combattere una situazione economica complicata rimanendo stabile con un business plan più resiliente degli altri operatori commerciali”.

Secondo Zappia, ad aver portato tanto in alto una realtà come questa – inizialmente nata come una realtà di nicchia – sono stati i prodotti innovativi che la piattaforma ha saputo proporre ai suoi abbonati. “Prodotti come The Young Pope possono esistere grazie a un modello produttivo di business come quello di Sky”, ha detto l’ad.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code