Trump alla Casa Bianca: il giorno dopo, borse europee in ripresa

Superato lo shock iniziale dato dall’elezione di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti, le borse europee sembrano tornate a viaggiare in area positiva.

Partenza col botto per le principali borse europee che finalmente riportano a casa una fitta schiera di guadagni. L’elezione di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti ha colto un po’ tutti quanti di sorpresa, e se in un primo momento i mercati avevano reagito negativamente, da un po’ di ore a questa parte sembra proprio che la situazione sia tornata alla normalità. Superato lo schock iniziale, gli investitori sembrano essersi concentrati sui toni accomodanti del tycoon e sui punti caldi del suo programma, tra cui investimenti in infrastrutture e difesa.

Il cambio euro/dollaro si è portato nel corso della giornata a +0.07%, l’oro è salito dello 0.75% mentre il petrolio ha segnato un timido rialzo dello 0.53%. E’ sceso persino lo spread, che se nei giorni scorsi aveva oltrepassato la soglia dei 160 punti base, ora è tornato a viaggiare attorno ai 154 punti (con un rendimento dei Btp decennali all’1.76%).

Tra le principali piazze europee, Francoforte, Londra e Parigi si sono comportate piuttosto bene con un +0.87%, +0.89% e +0.93%. Ottima Milano, che ha avuto una seduta positiva guadagnando l’1.41% sul FTSE MIB.

Per quanto riguarda il listino milanese, ad avere avuto la meglio sono stati i comparti delle banche (+2.56%), dell’automotive  (+1.93%) e delle vendite al dettaglio (+4.08%). Anche Mps ha preso quota con un ottimo +5.68%, e a seguire troviamo Banco Popolare e Unicredit rispettivamente salite del 3.99% e del 3.86%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code