Donald Trump conferma: muro con il Messico e via 3 milioni di clandestini

Il neopresidente degli Stati Uniti Donald Trump si concede alla prima intervista pubblica: ribadita la linea dura nei confronti dell’immigrazione illegale.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il primo ministro cinese Xi Jinping si sono sentiti telefonicamente per concordare un colloquio che avverrà di persona “molto presto”. L’obiettivo di questo primo faccia a faccia, ha spiegato Xi alla tv pubblica cinese Cctv, è di trovare un punto di contatto tra le due potenze economiche mondiali, soprattutto dopo la vittoria di Trump che in campagna elettorale parlava di introdurre un dazio del 45% sulle esportazioni cinesi.

Donald Trump ha confermato che di qui a breve ci sarà un colloquio col premier cinese, ma nel corso della sua prima intervista (concessa alla Cbs) ha ribadito la propria linea dura in materia di immigrazione: il tycoon ha confermato la volontà di costruire un muro al confine con il Messico, anche se in alcuni tratti sarà “solo” una barriera di filo spinato.

Confermata anche l’intenzione di espellere fino a 3 milioni di immigrati ritenuti clandestini ed esposti per questo ai reati più frequenti (lo spaccio di droga in primis).

Quanto alle nomine alla Corte Suprema, Trump ha dichiarato che sceglierà giudici antiabortisti e favorevoli alla libertà delle armi per dare piena attuazione ai principi costituzionali. Nessun problema invece per i matrimoni gay che il neoeletto alla Casa Bianca ha annunciato di non voler toccare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code